Come compilare correttamente il modulo blu in caso di incidente stradale

Alt

Nel momento in cui vi trovate a dover affrontare un incidente stradale, compilare il modulo CAI o Blu correttamente è fondamentale per ricevere un indennizzo in breve tempo. Ma in che cosa consiste questo modulo?

Cos’è il modulo CAI?

La Constatazione Amichevole di Incidente (conosciuta in precedenza come CID, ovvero Convenzione Indennizzo Diretto, o Blu per il colore del foglio) è un documento approvato dall’IVASS, che i soggetti coinvolti in un incidente stradale compilano per dichiararsi d’accordo sulla dinamica, sulle responsabilità e per richiedere un risarcimento, senza coinvolgere le forze dell’ordine.

Se però al momento dell’incidente i soggetti fossero sprovvisti del suddetto modulo, possono compilarlo successivamente (il sinistro può essere denunciato anche su carta libera, inserendo tutte le informazioni).

Cosa accade dopo la consegna del modulo?

Una volta ricevuto il modulo (entro tre giorni dalla compilazione, o almeno entro i due anni previsti dalla legge prima della prescrizione), le compagnie assicurative (risarcimento diretto se l’assicuratore è il proprio, risarcimento con procedura ordinaria se l’assicuratore è del responsabile) provvederanno alle eventuali verifiche e alla definizione degli indennizzi.

Queste ultime richiedono sempre di compilare il modulo CAI, anche senza la firma di entrambe le parti. In questo caso il modulo vale solo come denuncia dell’incidente.

Come procurarsi il “foglio blu”?

Viene tendenzialmente consegnato nel momento della stipula della polizza RC auto. Se però non si è in possesso di tale modulo, lo si può stampare dal web.
Può essere utilizzato solo se il sinistro ha coinvolto veicoli e non pedoni, mentre se è avvenuto tra più di due automobili, vanno utilizzati più moduli.

Come è fatto il modulo CAI?

Uguale in tutti i paesi dell’Unione Europea è formato da due pagine, presenti in quattro copie per modulo. Ciascun firmatario ottiene due copie, una per sé e una da consegnare alla propria compagnia assicurativa. Ogni modifica deve essere riportata su tutte le copie del modulo.

Vademecum per la corretta compilazione delle sezioni del modulo

  • Le prime cinque sezioni riguardano il luogo e la data del sinistro.
  • I campi dal 6 all’11 devono essere riempiti con i dati dei veicoli coinvolti nell’incidente.
  • I campi 10 e 11 sono dedicati ai danni causati dalla collisione.
  • Le sezioni 12 e 13 servono per descrivere la dinamica del sinistro (anche con un disegno).
  • Le sezioni 14 e 15, sono dedicate alle osservazioni e alle firme.
  • Nella parte “Altre informazioni” bisogna indicare i dati degli eventuali testimoni, dei feriti e di qualsiasi altra informazione rilevante.

Per saperne di più leggi l’articolo completo.