Cambio gomme: dal 16 giugno è diventato obbligatorio installare quelle estive

Alt

Hai già provveduto al pit-stop dal meccanico per il cambio degli pneumatici invernali?
Se non hai ancora cambiato le gomme, sappi che dal 16 giugno 2020 rischi una multa salata.

 

 

Proroga cambio gomme

 

Il cambio delle gomme doveva scattare per legge dal 16 maggio, ma il MIT lo aveva posticipato al 16 giugno a causa del lockdown. Da questa data quindi, si rischia il ritiro del libretto di circolazione e una sanzione amministrativa da 422 a 1.734 euro. Oltretutto, In caso di incidente stradale, l’assicurazione può decidere di non pagare i danni.

Questo prolungamento per la sostituzione degli pneumatici ha favorito i commercianti, allungando il tempo per il montaggio e lo smontaggio. Bisogna mantenere comunque la distanza di almeno un metro tra i soggetti, scaglionando gli ingressi e favorendo gli appuntamenti.

Non tutti però sono costretti a portare la propria automobile dal gommista: dipende infatti dal tipo di copertura invernale utilizzata. Se sul fianco della gomma ci sono le sigle M+S (MUD+SNOW), va controllata la lettera a rilievo (H, Q, R, S, T, U, V, W,Y, ZR) che identifica l’indice di velocità massimo consentito. Se è inferiore a quello che riporta la carta di circolazione, gli pneumatici vanno sostituiti.

 

 

Quali sono le differenze tra gli pneumatici estivi e quelli invernali?

 

Tra gli pneumatici invernali e quelli per la stagione estiva c’è differenza, in termini sia di prestazioni che di aderenza.

Il materiale di realizzazione, ma anche la forma è diversa: la mescola delle gomme invernali è più morbida. Questo perché il freddo irrigidisce le gomme. Vengono realizzate con delle scanalature più profonde e dei tagli lamellari fitti, per contrastare l’asfalto viscido provocato dalla pioggia.

Gli pneumatici estivi invece, vengono realizzati con una mescola più dura, evitando così che si danneggino a contatto con l’asfalto che, per la stagione, è bollente.

A chi monta però gli pneumatici invernali regolari, il consiglio degli esperti è quello di alzare la pressione di 0,2 bar rispetto al gonfiaggio per le gomme estive di pari misura. Ovviamente senza superare il limite del codice della gomma.

 

 

15 ottobre, il prossimo cambio degli pneumatici

 

Il 15 ottobre 2020 è previsto il successivo cambio delle gomme: da quel giorno si avrà tempo un mese per la sostituzione. Nel frattempo vigerà l’obbligo delle catene all’interno dell’automobile.