Cambiare marcia in sicurezza

Come si scalano le marce dell’auto senza fare errori?

“Bisogna frenare prima di scalare?” “Quando serve scalare la marcia?” “A quanti giri bisogna scalare?” tutti ci siamo chiesti, neopatentati e guidatori più esperti, quando e come scalare le marce senza rovinare il motore.

La miglior cosa da fare è sempre quella di esercitarsi, perché l’automatismo e il modo corretto di cambiare le marce viene solamente con il tempo.

La cosa importante è non distogliere mai lo sguardo dalla strada: non guardare ad esempio il contagiri.

Il tempo e la pratica insegneranno ad associare il rumore del motore con la necessità di cambiare marcia. Un’altra cosa importante è non guardare la leva del cambio per scalare. La corretta posizione delle marce è visibile su quasi tutti i pomelli del cambio, quindi la cosa consigliabile è quella di esercitarsi da fermi, a motore spento e freno di stazionamento inserito.

Quando sfruttare il freno motore?

Nelle manovre più frequenti è fondamentale frenare prima di scalare marcia. Con il tempo si impara a dosare la frenata prima di scalare, in base al traffico e alla velocità.

Quando bisogna frenare prima di cambiare marcia?

Frenare e cambiare marcia è necessario ogni qualvolta il freno motore non è sufficiente per far rallentare l’auto.

Quali sono le situazioni più frequenti in cui frenare?

  • Prima di un tornante o di una svolta, per poi accelerare quando si è in procinto dell’uscita dalla curva;
  • Quando le auto davanti frenano all’improvviso, per mantenere la distanza di sicurezza e riprendere la velocità quando il flusso ricomincia a scorrere;
  • Prima di una discesa o di una salita per avere più trazione (in salita) e controllo senza sovraccaricare i freni (in discesa).

Per leggere l’articolo completo clicca qui!

Condividi questo articolo:

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on email